post title
  • lunedì 3 febbraio 2020

Io sono ed io faro: WORLD CANCER DAY

Il 4 febbraio è la giornata mondiale contro il cancro. Il Centro di Diagnostica per Immagini del Dott. Francesco Fiumara partecipa alla campagna globale di sensibilizzazione World Cancer Day, per creare consapevolezza e informare sui temi della prevenzione e della ricerca sui tumori. Io sono ed io farò (#IamandIwill), questo lo slogan delle edizioni 2019, 2020 e 2021, che sottolinea l’importanza dell’impegno personale di ogni individuo per tutelare la propria salute e quella di chi ci sta accanto. La lotta contro i tumori è una battaglia da combattere sia individualmente che globalmente anche attraverso piccoli gesti quotidiani.

Principale promotore dell’iniziativa è l'Unione internazionale contro il cancro (Uicc) , che si avvale del sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Anche il Ministero della Salute fa parte della rete internazionale di partecipanti.

In Italia ogni anno vengono diagnosticati quasi 400mila casi di tumore maligno, e a livello globale si contano poco meno di 10 milioni di vittime l’anno (fonte: I numeri del cancro in Italia nel 2018 dati AIOM-AIRTUM). Il World Cancer Day è un’occasione per fare fronte comune e riflettere sul ruolo che ognuno di noi ha nella lotta contro il cancro. A prescindere dal proprio ruolo e dalla propria professione diventa cruciale la cultura dell’informazione, e della sensibilizzazione. Un invito all’azione e all’impegno dunque, per conoscere e attuare le migliori strategie di difesa.



Parola d’ordine: prevenzione



L’arma migliore che abbiamo per difenderci dai tumori è quella della prevenzione che si divide in tre step: primaria, secondaria e terziaria.

La prevenzione primaria consiste nell’adottare stili di vita sani e diminuire i fattori di rischio quali fumo, alcol e obesità. Seguire una dieta equilibrata e non sottovalutare l’importanza dell’attività fisica. Tutti fattori che possono ridurre l’insorgenza e lo sviluppo della malattia. Rientra nella prevenzione primaria anche la somministrazione di vaccini su determinati virus che aumentano il rischio di sviluppare un tumore, come il vaccino contro il papilloma virus, per prevenire l’insorgenza del tumore della cervice uterina, e il vaccino contro l’epatite B, per prevenire il tumore allo stomaco.

La prevenzione secondaria riguarda lo screening oncologico che permette la diagnosi tempestiva di una eventuale patologia e la possibilità di intervenire immediatamente per bloccarla. Questo tipo di intervento è previsto per i tumore alla mammella, alla cervice uterina, alla prostata e al colon-retto. La precocità nella diagnosi aumenta le opportunità di guarigione, poiché individua il tumore nella sua prima fase di insorgenza, quando ancora il margine di intervento è molto alto e di conseguenza anche la possibilità di una cura efficace.

La prevenzione terziaria interviene in una fase della malattia già appurata e spesso avanzata. L’intervento riguarda la possibilità di limitare le complicanze e la probabilità di recidive, attraverso il controllo adeguato delle terapie e la loro corretta assunzione. Fondamentale in fase post tumorale è riappropriarsi di uno stile di vita sano, commisurato alle nuove esigenze derivate dalla malattia.





Il World Cancer Day quest’anno celebra la sua ventesima edizione e come ogni anno punta a creare consapevolezza, aumentare l’informazione e catalizzare l’impegno personale e collettivo verso un obiettivo comune: immaginare un mondo libero dal cancro, in cui l’accesso alle forme di prevenzione e alle cure sia tempestivo e garantito per tutti.

Moltissimi gli eventi in programma in tutto il mondo, consultabili sulla pagina ufficiale delle Giornata, dove è possibile anche approfondire il tema e contribuire alla campagna social con l’hashtag ufficiale #IAmAndIWill (#iosonoediofarò) un’occasione per tutti per essere parte attiva nella lotta contro la paura e l‘ignoranza.



“Join us on 4 February and speak out and stand up for a cancer-free world. 

Our time to act is now.